Clienti - Archivio Clienti

 Video - Archivio Clienti: funzioni base  video

 Video - Archivio Clienti: gestione tabelle  video

 Video - Archivio Clienti: gestire un Cliente della PA  video

Archivio Clienti

Archivio Clienti

Il programma permette la gestione dei dati anagrafici dei Clienti. Oltre alla memorizzazione dei dati strettamente necessari dal punto di vista fiscale, fornisce le seguenti funzionalità:

Per visualizzare l'aiuto in linea:

Tasti funzione utilizzabili

F1 Visualizzazione spiegazioni relative al campo corrente
Alt + F1 Elenco tasti per l'editing e lo spostamento sui campi
Ctrl + F1 Elenco tasti funzione utilizzabili

Codice  (obbligatorio)Caratteri ammessi: alfabetici e numerici, MAIUSCOLO forzato

Noi consigliamo di impiegare dei codici mnemonici alfabetici, per facilitare sia la memorizzazione che la consultazione degli elenchi a video, quando per motivi di spazio non può essere visualizzata una descrizione estesa del Cliente.

Vi raccomandiamo di non impiegare spazi e punteggiatura all'interno di un codice, perché successivamente potrebbe essere difficile ricordarsi la grafia corretta. Per esempio, per codificare una ipotetica ditta "Si.Met. SpA", noi suggeriremmo "SIMET"; per codificare "La Barca s.n.c." si potrebbe utilizzare "LABARCA".

Se decidete di utilizzare dei codici numerici, tenete presente che il loro ordinamento sarà in ogni caso di tipo alfabetico. Per mantenere il corretto ordinamento dei codici numerici, si devono rendere di lunghezza uguale, anteponendo degli zeri. Per esempio, se pensate che non supererete mai i 9999 Clienti, il codice "1" dovrà essere indicato come "0001", il codice "24" come "0024", il codice "137" come "0137" e così via.

Nella scelta del tipo di codifica, ricordate che se intendete usare dei terminali portatili con lettore di codice a barre integrato, sarebbe meglio orientarsi verso una codifica numerica, dato che su tali periferiche l'immissione di caratteri alfabetici risulta essere piuttosto difficoltosa.

Una volta compilato il campo codice, se il Cliente è già stato inserito, vengono visualizzati i dati ad esso relativi e si entra in modalità di modifica; se il Cliente è nuovo, si entra in modalità di inserimento.

Tasti funzione utilizzabili

F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
F8 Elenco codici relativi al campo corrente
Shift + F8 Elenco Clienti in ordine alfabetico
F9 Visualizzazione dati relativi a codice PRECEDENTE
F10 Visualizzazione dati relativi a codice SUCCESSIVO
ESC Termina il programma

Tipologia ClienteCaratteri ammessi: solo alfabetici, MAIUSCOLO forzato

In questo campo indicare:

Lasciare il campo vuoto per ogni altra tipologia di Cliente.

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

Ragione sociale, prima rigaCaratteri ammessi: alfabetici MAIUSCOLI e minuscoli, numerici

Inserire la ragione sociale del Cliente. Per ragioni sociali più lunghe di 30 caratteri, è a disposizione una seconda riga nella quale inserire ulteriori 30 caratteri.

Il contenuto delle due righe verrà utilizzato per le intestazioni di Ddt, Fatture e Ordini.

Per i Clienti della PA, con il tasto F8 è possibile richiamare l'elenco delle Amministrazioni. Per aggiornare l'elenco, è disponibile una procedura apposita, raggiungibile dal Menù PROGRAMMI DI SERVIZIO - Download Unità Organizzative Fatture PA. I dati vengono prelevati dagli Open Data dell'IPA (Indice PA), liberamente accessibili via internet all'indirizzo http://www.indicepa.gov.it/documentale/n-opendata.php ed aggiornati con cadenza giornaliera.

Scegliendo un'Amministrazione dall'elenco, verranno compilati automaticamente tutti i dati relativi a Ragione Sociale, Indirizzo, CAP, Città, Provincia, Codice Fiscale e indirizzo PEC.

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
F8 Elenco codici UO (Unità Organizzative) della PA (Pubblica Amministrazione)
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

Ragione sociale, seconda rigaCaratteri ammessi: alfabetici MAIUSCOLI e minuscoli, numerici

Proseguire con l'inserimento della ragione sociale del Cliente iniziato nella riga precedente.

Il contenuto delle due righe verrà utilizzato per le intestazioni di DdT, Fatture e Ordini.

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

IndirizzoCaratteri ammessi: alfabetici MAIUSCOLI e minuscoli, numerici

Inserire l'indirizzo del Cliente

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

Prefisso CAPCaratteri ammessi: alfabetici e numerici, MAIUSCOLO forzato

Questo campo permette l'inserimento di una sigla da anteporre al CAP. Tale necessità può presentarsi nel caso di Clienti esteri residenti in Germania, ad esempio.

Il campo è compilabile solo se in “Tipologia Cliente” è stato indicato 'C' (CEE) o 'E' (Estero).

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

CAPCaratteri ammessi: solo numerici

Indicare il Codice di Avviamento Postale del Cliente.

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

CittàCaratteri ammessi: alfabetici MAIUSCOLI e minuscoli, numerici

Indicare la città di residenza del Cliente.

Selezionando un Comune dall'elenco visualizzato con il tasto F8, vengono compilati automaticamente CAP, Località e Provincia.

Se il CAP è già stato compilato, non viene ricoperto: le grandi città sono identificate da un CAP “generico” (Torino, per esempio, è 10100) o da CAP specifici per zona. In tal caso, indicare prima il CAP e selezionare successivamente il Comune.

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
F8 Elenco Comuni d'Italia
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

ProvinciaCaratteri ammessi: solo alfabetici, MAIUSCOLO forzato

Indicare la provincia di residenza del Cliente.

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

Prefisso Partita IvaCaratteri ammessi: solo alfabetici, MAIUSCOLO forzato

Indicare il codice della nazione di appartenenza del Cliente.

Se il Cliente è di tipo 'C' (CEE) o 'E' (Estero), questo campo è obbligatorio, ed ovviamente deve essere diverso da 'IT'. Per Clienti residenti in Italia, il campo è facoltativo, e se indicato non può essere diverso da 'IT'.

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
F8 Elenco Codici ISO Nazioni
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

Partita IvaCaratteri ammessi: solo numerici

Indicare la Partita Iva del Cliente.

Se il Cliente è di tipo 'C' (CEE) o 'E' (Estero), sono ammesse lunghezze del campo minori degli 11 caratteri utilizzati in Italia, e non vengono effettuati controlli formali sulla correttezza del dato immesso. Per Clienti residenti in Italia, la lunghezza prevista è di 11 caratteri, e vengono effettuati controlli di correttezza per individuare eventuali errori di digitazione.

In fase di inserimento di un nuovo Cliente italiano, il campo Partita Iva viene copiato automaticamente anche sul campo Codice Fiscale, è compito dell’Utente verificare se effettivamente Partita Iva e Codice Fiscale coincidono.

Se il Cliente è di tipo 'C' (CEE) o 'E' (Estero), il campo Partita Iva potrebbe non essere sufficiente per contenere tutti i caratteri necessari per la sua identificazione. In tal caso, i caratteri eccedenti devono essere inseriti nel campo successivo, ovvero Codice Fiscale.

Durante la compilazione del file per l’invio telematico dei Dati Fatture, l’identificativo IVA verrà ricomposto automaticamente, accodando al contenuto del campo Partita Iva i caratteri in eccesso contenuti nel campo Codice Fiscale.

Il controllo della Partita IVA dei Clienti CEE avviene direttamente tramite interrogazione del servizio web esposto dal VIES, la Partita IVA dei Clienti Italiani purtroppo può essere solo controllata accedendo manualmente ad una pagina web sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Il programma si occupa di copiare negli appunti (la “clipboard”) il contenuto del campo e di aprire tramite il browser la pagina per la verifica, nella quale dovrà essere incollato il dato precedentemente salvato.

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
Alt + F10 Note
Alt + C Controllo Partita IVA Italiana o Comunitaria
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

Codice FiscaleCaratteri ammessi: alfabetici e numerici, MAIUSCOLO forzato

Indicare il Codice Fiscale del Cliente.

Se il Cliente è di tipo 'C' (CEE) o 'E' (Estero), sono ammesse lunghezze del campo minori dei 16 caratteri utilizzati in Italia, e non vengono effettuati controlli formali sulla correttezza del dato immesso. Per Clienti residenti in Italia, la lunghezza prevista è di 16 caratteri, nella forma canonica CCC CCC NN C NN CNNN C, e vengono effettuati controlli di correttezza per individuare eventuali errori di digitazione.

In fase di inserimento di un nuovo Cliente, il campo Partita Iva viene copiato automaticamente anche sul campo Codice Fiscale. Prestare attenzione al fatto che, sebbene nella stragrande maggioranza dei casi Partita Iva e Codice Fiscale delle aziende italiane siano coincidenti, per alcuni Clienti tali codici possono essere diversi!

Per la fatturazione elettronica verso la PA (Pubblica Amministrazione), prestare la massima attenzione al Codice Fiscale da utilizzare!

L'elenco delle UO (Unità Organizzative) della PA (Pubblica Amministrazione) fornito con le nostre procedure di installazione è stato ricavato dagli Open Data dell'IPA (Indice PA), liberamente accessibili via internet all'indirizzo http://www.indicepa.gov.it/documentale/n-opendata.php.

In teoria i dati dovrebbero essere esattamente gli stessi sui quali operare le ricerche tramite web, all'indirizzo http://indicepa.gov.it/documentale/index.php, ma in alcuni casi abbiamo potuto verificare che i dati non coincidono!

Se il Cliente è di tipo 'C' (CEE) o 'E' (Estero), il campo Partita Iva potrebbe non essere sufficiente per contenere tutti i caratteri necessari per la sua identificazione. In tal caso, i caratteri eccedenti devono essere inseriti nel campo successivo, ovvero Codice Fiscale.

Durante la compilazione del file per l’invio telematico dei Dati Fatture, l’identificativo IVA verrà ricomposto automaticamente, accodando al contenuto del campo Partita Iva i caratteri in eccesso contenuti nel campo Codice Fiscale.

Il controllo della Partita IVA dei Clienti CEE avviene direttamente tramite interrogazione del servizio web esposto dal VIES, il Codice Fiscale dei Clienti Italiani purtroppo può essere solo controllato accedendo manualmente ad una pagina web sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Il programma si occupa di copiare negli appunti (la “clipboard”) il contenuto del campo e di aprire tramite il browser la pagina per la verifica, nella quale dovrà essere incollato il dato precedentemente salvato.

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
Alt + F10 Note
Alt + C Controllo Partita IVA Comunitaria o Codice Fiscale Italiano
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

Codice SDI (Sistema di Interscambio)Caratteri ammessi: alfabetici e numerici, MAIUSCOLO forzato

Indicare il Codice Destinatario per le Fatture Elettroniche PA o B2B.

L'identificativo SDI è diverso per la PA o un soggetto privato (B2B):

Se il Codice SDI non è presente, è necessario compilare il campo relativo all'indirizzo PEC del Cliente.

Per la fatturazione elettronica verso la PA (Pubblica Amministrazione), prestare la massima attenzione al Codice SDI da utilizzare!

L'elenco delle UO (Unità Organizzative) della PA (Pubblica Amministrazione) fornito con le nostre procedure di installazione è stato ricavato dagli Open Data dell'IPA (Indice PA), liberamente accessibili via internet all'indirizzo http://www.indicepa.gov.it/documentale/n-opendata.php.

In teoria i dati dovrebbero essere esattamente gli stessi sui quali operare le ricerche tramite web, all'indirizzo http://indicepa.gov.it/documentale/index.php, ma in alcuni casi abbiamo potuto verificare che i dati non coincidono!

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

Escluso da allegatoCaratteri ammessi: solo alfabetici, MAIUSCOLO forzato

Per escludere il Cliente dall'allegato Iva (oggi detto “Comunicazione Iva art.21”), inserire il carattere 'S'.

Lasciare il campo vuoto per includere normalmente il Cliente negli elenchi.

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

Codice IBANCaratteri ammessi: alfabetici e numerici, MAIUSCOLO forzato

Inserire il codice IBAN del Cliente. Il campo non è obbligatorio, ma se inserito vengono effettuati controlli formali sul dato immesso, che deve essere nella forma IT NN C NNNNN NNNNN XXXXXXXXXXXX.

I controlli vengono effettuati solo per IBAN italiani (primi due caratteri “IT”), dato che, alla faccia della standardizzazione, ogni nazione ha deciso delle regole di composizione proprie.

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

Codice Banca (ABI)Caratteri ammessi: solo numerici

Inserire il codice ABI della Banca del Cliente sulla quale appoggiare eventualmente le Ricevute Bancarie (RIBA). Se compilato, è necessario compilare anche il campo successivo (CAB).

Periodicamente mettiamo a disposizione delle nostre procedure l'elenco aggiornato di ABI e CAB delle Banche italiane, prelevato dal sito della Banca d'Italia e da noi rielaborato.

Per aggiornare l'elenco, è disponibile una procedura apposita, raggiungibile dal Menù PROGRAMMI DI SERVIZIO - Download codici ABI e CAB.

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati della tabella
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
F8 Elenco codici Banche
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

Codice Banca (CAB)Caratteri ammessi: solo numerici

Inserire il codice CAB della Banca del Cliente sulla quale appoggiare eventualmente le Ricevute Bancarie (RIBA). Se compilato, è necessario che sia stato compilato anche il campo precedente (ABI).

Se il codice composto da ABI + CAB è presente nella tabella banche, viene presentata la descrizione della banca corrispondente, in caso contrario si passa automaticamente alla gestione dell'archivio delle Banche in inserimento di un nuovo record.

Tasti funzione utilizzabili

F2 Richiamo programma gestione tabella Banche
F3 Stampa dati della tabella
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

Spese ricevute bancarieCaratteri ammessi: solo alfabetici, MAIUSCOLO forzato

Se inserito il valore 'S', in fattura verranno automaticamente inserite le spese di Incasso RIBA, secondo il valore indicato nel parametro ribaspes, modificabile tramite il programma di Gestione parametri e progressivi - Parametri generici.

Tali spese verranno contabilizzate automaticamente nel Sottoconto indicato nel parametro ribacont, modificabile tramite il programma di Gestione parametri e progressivi - Sottoconti.

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

Condizioni di PagamentoCaratteri ammessi: solo numerici

E' possibile utilizzare un codice numerico da 1 a 99 per indicare le diverse modalità di pagamento.

Se il codice è presente nella tabella Condizioni di pagamento, viene presentata la descrizione della modalità corrispondente, in caso contrario si passa automaticamente alla gestione dell'archivio delle Condizioni di pagamento in inserimento di un nuovo record.

Tasti funzione utilizzabili

F2 Richiamo programma gestione tabella Condizioni di Pagamento
F3 Stampa dati della tabella
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
F8 Elenco codici Condizioni di Pagamento
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

AgenteCaratteri ammessi: solo numerici

E' possibile utilizzare un codice numerico da 1 a 999 per associare al Cliente in elaborazione il nominativo di un Agente.

Il dato indicato verrà impiegato in fase di fatturazione per gestire le provvigioni da riconoscere all'Agente che curerà la vendita.

Durante la compilazione del documento di consegna, DdT o Fattura, sarà sempre possibile variare od eliminare totalmente la provvigione da riconoscere all'Agente, intervenendo manualmente sulle singole righe.

Tasti funzione utilizzabili

F2 Richiamo programma gestione Agenti
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
F8 Elenco codici Agenti
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

ValutaCaratteri ammessi: solo alfabetici, MAIUSCOLO forzato

Per le vendite effettuate verso Clienti esteri non residenti nell'area Euro, è possibile indicare la valuta straniera che verrà utilizzata per la compilazione della fattura.

Se il codice è presente nella tabella Valute, viene presentata la descrizione della moneta corrispondente, in caso contrario si passa automaticamente alla gestione dell'archivio delle Valute in inserimento di un nuovo record.

Tasti funzione utilizzabili

F2 Richiamo programma gestione tabella Valute
F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
F8 Elenco codici Valute
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

ListinoCaratteri ammessi: solo numerici

Sono disponibili 2 diverse opzioni per la gestione dei listini di vendita:

Il listino indicato sarà utilizzato per la compilazione degli Ordini Cliente, DdT e Fatture, lasciando all'Operatore la possibilità di modificarlo estemporaneamente, qualora fosse necessario.

E' necessario scegliere l'opportuna modalità di gestione dei listini al momento dell'installazione.

Nel caso della gestione multilistino, è possibile utilizzare oculatamente i listini disponibili per la memorizzazione dei prezzi di vendita, acquisto ed eventuale scontistica per determinate categorie di Clienti.

Tramite apposita procedura sarà anche possibile ricalcolare automaticamente tutti i listini legati ad un certo Fornitore applicando la sola variazione percentuale eventualmente comunicata dal Fornitore stesso.

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

Indirizzo E-MailCaratteri ammessi: alfabetici MAIUSCOLI e minuscoli, numerici

Indicare l'indirizzo E-Mail del Cliente. Tale dato verrà utilizzato per l'eventuale invio automatico delle fatture via E-Mail tramite apposito programma, se non è stato compilato il campo Indirizzo E-Mail PEC, che ha la priorità.

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

Indirizzo E-Mail PECCaratteri ammessi: alfabetici MAIUSCOLI e minuscoli, numerici

Indicare l'indirizzo E-Mail PEC del Cliente. Tale dato verrà utilizzato per l'eventuale invio automatico delle fatture via E-Mail tramite apposito programma o per la compilazione della Fattura Elettronica.

Se avete aderito alla Fattura Elettronica B2B, ma il vostro Cliente si è registrato al SDI scegliendo come mezzo per la ricezione e trasmissione il canale PEC, e quindi non dispone del Codice SDI, o non intende avvalersi della Fatturazione Elettronica, è necessario indicare il suo indirizzo in questo campo.

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

ScontoCaratteri ammessi: solo numerici ed il punto decimale

Compilare questo campo per attribuire al Cliente in elaborazione uno sconto incondizionato che sarà applicato al totale fattura.

E' possibile indicare un valore avvalendosi anche della forma “10+5”.

Durante la compilazione della Fattura, sarà sempre possibile variare od eliminare totalmente tale sconto intervenendo manualmente.

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

Note, prima rigaCaratteri ammessi: alfabetici MAIUSCOLI e minuscoli, numerici

Questo campo è destinato all'inserimento di note libere. Tipicamente viene usato per la memorizzazione di numeri di telefono, fax, nomi di persone da contattare.

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

Note, seconda rigaCaratteri ammessi: alfabetici MAIUSCOLI e minuscoli, numerici

Questo campo è destinato all'inserimento di note libere. Tipicamente viene usato per la memorizzazione di numeri di telefono, fax, nomi di persone da contattare.

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

Note, terza rigaCaratteri ammessi: alfabetici MAIUSCOLI e minuscoli, numerici

Questo campo è destinato all'inserimento di note libere. Tipicamente viene usato per la memorizzazione di numeri di telefono, fax, nomi di persone da contattare.

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

Ragione sociale alternativa, prima rigaCaratteri ammessi: alfabetici MAIUSCOLI e minuscoli, numerici

Per velocizzare la compilazione dei DdT, si possono indicare i dati relativi all'indirizzo di spedizione diverso. E' il caso di Clienti la cui sede legale, alla quale intestare le Fatture, non coincide con la sede operativa, alla quale inviare le merci.

Inserire la ragione sociale del Cliente. Per ragioni sociali più lunghe di 30 caratteri, è a disposizione una seconda riga nella quale inserire ulteriori 30 caratteri.

Il contenuto delle due righe verrà utilizzato per le intestazioni dei DdT nella sezione “Spedire a”.

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

Ragione sociale alternativa, seconda rigaCaratteri ammessi: alfabetici MAIUSCOLI e minuscoli, numerici

Per velocizzare la compilazione dei DdT, si possono indicare i dati relativi all'indirizzo di spedizione diverso. E' il caso di Clienti la cui sede legale, alla quale intestare le Fatture, non coincide con la sede operativa, alla quale inviare le merci.

Proseguire con l'inserimento della ragione sociale del Cliente iniziato nella riga precedente.

Il contenuto delle due righe verrà utilizzato per le intestazioni dei DdT nella sezione “Spedire a”.

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

Indirizzo alternativoCaratteri ammessi: alfabetici MAIUSCOLI e minuscoli, numerici

Per velocizzare la compilazione dei DdT, si possono indicare i dati relativi all'indirizzo di spedizione diverso. E' il caso di Clienti la cui sede legale, alla quale intestare le Fatture, non coincide con la sede operativa, alla quale inviare le merci.

Inserire l'indirizzo di destinazione delle merci.

Il contenuto del campo verrà utilizzato per le intestazioni dei DdT nella sezione “Spedire a”.

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

Prefisso CAP alternativoCaratteri ammessi: alfabetici e numerici, MAIUSCOLO forzato

Per velocizzare la compilazione dei DdT, si possono indicare i dati relativi all'indirizzo di spedizione diverso. E' il caso di Clienti la cui sede legale, alla quale intestare le Fatture, non coincide con la sede operativa, alla quale inviare le merci.

Questo campo permette l'inserimento di una sigla da anteporre al CAP. Tale necessità può presentarsi nel caso di Clienti esteri residenti in Germania, ad esempio.

Il campo è compilabile solo se in “Tipologia Cliente” è stato indicato 'C' (CEE) o 'E' (Estero).

Il contenuto del campo verrà utilizzato per le intestazioni dei DdT nella sezione “Spedire a”.

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

CAP alternativoCaratteri ammessi: solo numerici

Per velocizzare la compilazione dei DdT, si possono indicare i dati relativi all'indirizzo di spedizione diverso. E' il caso di Clienti la cui sede legale, alla quale intestare le Fatture, non coincide con la sede operativa, alla quale inviare le merci.

Indicare il Codice di Avviamento Postale di destinazione delle merci.

Il contenuto del campo verrà utilizzato per le intestazioni dei DdT nella sezione “Spedire a”.

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

Città alternativaCaratteri ammessi: alfabetici MAIUSCOLI e minuscoli, numerici

Per velocizzare la compilazione dei DdT, si possono indicare i dati relativi all'indirizzo di spedizione diverso. E' il caso di Clienti la cui sede legale, alla quale intestare le Fatture, non coincide con la sede operativa, alla quale inviare le merci.

Indicare la città di destinazione delle merci.

Il contenuto del campo verrà utilizzato per le intestazioni dei DdT nella sezione “Spedire a”.

Selezionando un Comune dall'elenco visualizzato con il tasto F8, vengono compilati automaticamente CAP, Località e Provincia.

Se il CAP è già stato compilato, non viene ricoperto: le grandi città sono identificate da un CAP “generico” (Torino, per esempio, è 10100) o da CAP specifici per zona. In tal caso, indicare prima il CAP e selezionare successivamente il Comune.

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
F8 Elenco Comuni d'Italia
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice

Provincia alternativaCaratteri ammessi: solo alfabetici, MAIUSCOLO forzato

Per velocizzare la compilazione dei DdT, si possono indicare i dati relativi all'indirizzo di spedizione diverso. E' il caso di Clienti la cui sede legale, alla quale intestare le Fatture, non coincide con la sede operativa, alla quale inviare le merci.

Indicare la provincia di destinazione delle merci.

Il contenuto del campo verrà utilizzato per le intestazioni dei DdT nella sezione “Spedire a”.

Tasti funzione utilizzabili

F3 Stampa dati del Cliente
F4 Cancellazione logica / Ripristino del Cliente dall'archivio
Shift + F7 Ricostruzione progressivi
Alt + F10 Note
xxx Note riservate
ESC Ritorno a richiesta Codice